Sin categorizar

Messi risponde all’invito di Cristiano Ronaldo: “Io in Italia? Sto bene al Barcellona. La nostra è stata una rivalità sana”

Con la vetta della classifica della Liga tinta di blaugrana e gli storici rivali del Real Madrid distanti otto punti, Leo Messi ha risposto alle domande di Marca in un’intervista in cui gli è stato chiesto se i Blancos stiano patendo la partenza di Cristiano Ronaldo. “Il Real è un grandissimo club – ha ammesso Messi – ma Cristiano mancherebbe a qualsiasi squadra. Segna moltissimo e il suo apporto è enorme”. Oggi CR7 è in Serie A, ma Messi ha parole dolci per il suo ex avversario: “Con Cristiano c’era una sana rivalità e competizione, penso sia stato un bene per il pubblico che guardava le nostre partite”.

Rewind: l’invito di Ronaldo

In un’intervista dello scorso 10 dicembre, rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Ronaldo ha parlato dell’eterna sfida con Messi: “Io ho dimostrato di poter avere successo con tutti i club e con la Nazionale, non devo dimostrare niente. Ho cambiato vita uscendo dalla mia confort-zone, accettando questa sfida. Magari manco a Messi, mi piacerebbe che venisse in Italia, un giorno. Faccia come me, accetti la sfida”. 

“Sono nella migliore squadra del mondo, voglio restare qui”

Con Cristiano Ronaldo, Messi ha condiviso anche anni di lotte per la conquista del Pallone d’Oro. Quest’anno, a interrompere il duopolio che perdurava dal 2008 è stato il croato Luka Modric. Il numero 10 del Barcellona è terminato addirittura in quinta posizione nella speciale graduatoria: “Dico la verità – risponde Messi – non ho dato importanza al premio. Sapevo che c’erano tanti nomi e che io non avrei potuto vincerlo, quindi in questo senso non sono rimasto né deluso né sorpreso”. Più che i riconoscimenti personali, allora, contano le vittorie di squadra. Come la Champions, che Leo vuole tornare a sollevare con il Barcellona, club al quale ha giurato ancora una volta fedeltà: “La Champions League è una coppa sempre speciale per ciò che rappresenta e vorremmo vincerla di nuovo, anche se la concorrenza è tanta: la Juventus, per esempio, è una squadra molto forte. Lo era già prima e con l’arrivo di Cristiano Ronaldo lo è ancora di più. Non ho bisogno di alcun cambiamento, sono nella miglior squadra del mondo. Le mie sfide ed i miei obiettivi si rinnovano ogni anno e non voglio andare via”.



Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Close