NotizieSalute

Parte la sezione SANITA’ di IN Tenerife

Inizio a scrivere sulla nuova rubrica di questa testata on-line nella sezione SANITA’ , un tema sul quale avevo piu’ volte scritto in questi anni come italiano che si era trasferito sull’isola e che aveva toccato con mano le differenze che c’erano tra la sanita’ a Tenerife e la sanita’ in Italia. Scrissi questo articolo su ViviTenerife il 12 gennaio 2015, raccontando la disavventura che mi era occorsa dopo un incidente stradale avuto con una macchina «embargada» (sequestrata) e senza assicurazione nella zona di Las Chafiras.
In quell’occasione scoprii che per gli incidenti stradali, non c’era la copertura della seguridad social per le spese mediche, in caso non si potesse addebitare un contratto assicurativo (il veicolo controparte NON aveva l’assicuratore). Pensate che in ospedale hanno un archivio per controllare le coperture assicurative dei veicoli convolti quando i pazienti arrivano in Urgencias. Il sottocritto, pur avendo la tessera sanitaria spagnola in regola, dovette pagare le spese del ricovero all’Hospiten per circa 700 euro proprio per aver cioccato con un veicolo senza assicurazione.
Dopo cinque anni ieri ho ricevuto un’altra brutta sorpresa collegata a quel maledetto frontale contro un «pirata canario», mi sono arrivati gli addebiti di due trasporti in ambulanza, un totale di 262 euro, che se non pagati nei tempi stabiliti, possono diventare esecutivi con «embargo» sul mio C/C!

Ripeto quello che scrissi nel titolo del post del 2015 «la Sanita’ a Tenerife contiene molti pericoli e molte opportunita'» e non essere debitamente informati e assicurati o usare veicoli «non ufficiali» puo’ rappresentare un vero pericolo patrimoniale in caso di incidente!
Dott. Riccardo Barbuti

Tags
Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Close