CorseNotizieSport

al lavoro Vietti e Marini

Dopo il GP d’Austria, Marini e Vietti sono rimasti a Spielberg per i test Moto2 e Moto3. Celestino, fuori dal podio per 15 millesimi, ha subito smaltito la delusione tornando a girare al Red Bull Ring 24 ore dopo. Buone sensazioni confermate anche dopo aver provato la moto 2020. “Ci serviva fare un test adesso – spiega Vietti – perché avevamo un buon feeling con questa pista e non bisognava ripartire da zero. Abbiamo provato diverse cose per la gara, per migliorare in alcuni punti dove ci manca ancora qualcosa. Spero e credo di aver fatto degli step”. L’obiettivo del «best rookie» Moto3 è quello di continuare a stupire anche  nella seconda metà di stagione, a partire dal prossimo appuntamento di fine agosto. «A Silverstone – conclude Vietti – vedremo se sono stati fatti passi in avanti”.

Nel pomeriggio di lunedì ha terminato la sessione soddisaftto anche Luca Marini. Il pilota di Urbino era stato velocissimo in gara, dimostrando di avere il passo dei più forti. E’ stato in lizza per il podio, prima di scivolare sull’asfalto austriaco a cinque giri dalla bandiera a scacchi. Ha girato tanto e ha provato diverse soluzioni insieme al Team. “E’ stato un test molto positivo – commenta Luca – è bello andare in pista quando sei sulla strada giusta. Secondo me, dal weekend austriaco abbiamo capito un paio di cose in più sulla moto. Stavano funzionando anche in gara e pure nei test sono andato abbastanza forte. Spero di ripartire da qui, perché a Silverstone mi piacerebbe lottare per la vittoria”.



Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Check Also

Close
Close