EconomiaNotizie

Yahoo! lascia la Spagna con multe dal Tesoro e dall'UE | economia

E ahoo! ha cessato la sua attività commerciale in Spagna ma la sua fine non sembra facile. Il vecchio portale Internet ha dovuto pagare una multa di 2,75 milioni di euro al Tesoro, che ha anche diverse ispezioni fiscali aperte e deve occuparsi di due file dell'Unione europea che potrebbero comportare il ritorno di 4,4 milioni di euro di euro per sussidi indebitamente pagati per attività innovative, come registrato nei suoi ultimi conti annuali 2016 depositati nel Registro Mercantile e ai quali EL PAÍS ha avuto accesso.

La società, la cui attività nel 2017 era praticamente pari a zero La Spagna ha accettato il pagamento di un'ammenda al tesoro di 2,75 milioni di euro, derivante da entrambe le ispezioni sia per l'imposta sulle società che per l'IVA. In primo luogo, il 25 novembre 2016, la società ha accettato il risultato dell'imposta sulle società per gli anni 2010 e 2011 calcolato dall'Agenzia delle entrate con il pagamento di 2.418 milioni di euro (compresi gli interessi per i ritardi di pagamento).

La controllata della società statunitense ha inoltre raggiunto un accordo con il Tesoro per il pagamento di 34.630 euro (compresi diritti, ritardi e ammende) per il risultato del processo sanzionatorio IVA del 2011.

Inoltre, alla fine del 2016 l'azienda il 2012 e gli anni successivi della tassa societaria e gli ultimi quattro anni fiscali per le altre imposte erano aperti per l'ispezione, anche se l'amministratore unico della società ritiene che le liquidazioni di tali imposte siano state eseguite correttamente.

Frodi di sussidi

] Yahoo! L'Iberia non ha solo problemi con il Tesoro. Trascende inoltre un conflitto sulle sovvenzioni da programmi comunitari che non sono stati convenientemente utilizzati dai programmi relativi all'innovazione e all'attività dei media digitali concessi dal Ministero della Scienza e della Tecnologia, attualmente estinto (ora incluso nel Ministero dell'Energia e dell'Agenda digitale).

In particolare, l'Olaf, l'ufficio antifrode dell'UE, gli ha notificato diverse infrazioni a causa di tali sussidi per le pratiche che dovevano essere eseguite dai laureati assunti dalla società e che non erano state eseguite secondo le regole. A causa di quei record, Yahoo! Iberia ha dovuto registrare un accantonamento di 1.157 milioni di euro nel 2015 e un'altra disposizione di 3,14 milioni nel 2016 (comprensiva di interessi in entrambi i casi), ovvero quasi 4,4 milioni in totale per coprire le possibili passività associate a tali sussidi. pubblico.

A causa dei suoi conflitti fiscali e dell'ispezione UE, Yahoo! Iberia ha registrato perdite nel 2016 di 6,86 milioni di euro, nonostante non abbia praticamente alcuna attività commerciale, rispetto ai numeri rossi di 178.111 nel 2015. Come risultato di questa inattività, i ricavi della società sono passati da 7,13 milioni di euro da euro nel 2015 a 880.795 euro nel 2016.

Yahoo! Iberia, fondata in Spagna nel 1999, dal 1 aprile 2014 ha trasferito tutte le sue attività commerciali su Yahoo! Emea, una società con sede a Dublino, e da marzo 2016 non ha attività commerciali nel mercato spagnolo. Su scala internazionale, Yahoo! è stato rilevato da Verizon a luglio 2017 e non funziona più come società indipendente ma come marchio commerciale.

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close