EconomiaNotizie

L'ispettorato del lavoro richiede conti dai gruppi di Carnevale di Cadice | economia

"E meno lavoro e più carnevale", dice uno dei più popolari ritornelli del Carnevale di Cadice . Tuttavia, per l'Ispezione del lavoro sembra non esserci giustapposizione che ha reso famosa la chirigota The Yesterday nel 1999. L'agenzia, sotto il Ministero del Lavoro, ha rivendicato diversi dei raggruppamenti dell'edizione di 2017 che effettuano pagamenti, in alcuni casi fino a 4.000 euro, per i contributi di quelle componenti che hanno agito senza essere scaricati.

La richiesta è arrivata sotto forma di lettera ad alcuni dei 26 gruppi Hanno raggiunto le semifinali del Concorso Ufficiale dei Gruppi del Carnevale di Cadice (COAC) dell'anno 2017, come il Cadena Ser ha fatto progressi questo Venerdì. In particolare, l'ispezione del lavoro ha richiesto l'aggiornamento dei contributi non pagati dal componenti di gruppi che si esibivano in diverse bocce e serate di gala, dopo la fine della festa di febbraio. Sebbene non abbia trasceso il numero di gruppi interessati, la richiesta tocca principalmente chirigotas e comparsas poiché sono quelli che di solito recitano in eventi in diverse parti del paese.

Nella sua lettera, l'Ispezione ha chiarito che se il gruppo in questione riceve una remunerazione economica per un'azione, è necessario che abbia scaricato tutte le sue componenti, che vanno da 10 a 14 membri, al momento della manifestazione. È proprio quello che la troupe di Angel Subiela ha già eseguito nel 2017 con il nome di I funamboli . Il suo gruppo è uno di quelli che ha raggiunto la semifinale quella edizione e che ha ricevuto la lettera di Ispezione del lavoro. "Era chiaro che era qualcosa che doveva entrare. Dobbiamo essere grati che, in ogni caso, abbiamo ricevuto per la prima volta un avviso", riconosce Subiela.

La sua presentazione giustificherà ora la registrazione di quelle componenti richieste di ispezione laburista, in un'indagine che è stata condotta " sulla base della segnaletica e della messaggistica che è stata fatta per promuovere questi galas come spiegato da Subiela. Dal Ministero del Lavoro sono sfuggiti di fornire maggiori informazioni sulla portata di questi requisiti sostenendo che Sebbene questi processi siano ancora aperti, fonti vicine al Ministero riconoscono che questo tipo di indagine proviene solitamente da un rapporto precedente e anonimo, un sospetto che lo stesso Subiela corrobori: "Questo è promosso da persone all'interno dello stesso Carnevale."

] Fin dall'inizio, la richiesta di ispezione complica le prestazioni di quei componenti che percepiscono una pensione di anzianità, dato che è incompatibile con questo r registrato per i lavori. Richiede anche l'interruzione di qualsiasi sussidio di disoccupazione per i membri del gruppo che sono disoccupati. Ciò fa sì che gruppi come Subiela cerchino di correre ai giorni massimi che vengono scaricati e di solito coincidono nei fine settimana, cioè quando di solito agiscono.

La misura fa parte della graduale professionalizzazione che ha partito. Nel 2014, il consiglio comunale ha chiesto che tutti i gruppi in competizione nel COAC avessero un codice di identificazione fiscale (CIF) per poter emettere fatture. Ciò ha reso la maggioranza costituita da associazioni. Con questo nuovo passo, viene stabilito un altro obbligo che Miguel Villanueva, presidente dell'Associazione degli autori del Carnevale, teme che "potrebbe annoiare molte persone".

"È un'azione sproporzionata perché può dare l'impressione che i componenti vivano di questo, quando non è così, è solo un hobby che è fatto per piacere ", sottolinea il presidente. Pertanto, Villanueva chiede di prendere in considerazione la creazione "di una nuova epigrafe per questo tipo di gruppi folk che non sono artisti in quanto tali".

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close