NotizieTech

La rivoluzione Iliad arrivata in Italia

5,99 euro, ed è sufficiente questa cifra per spiegare di che caratura sia la #rivoluzioneiliad che Iliad sta portando in Italia. Si tratta di un taglio sostanziale delle tariffe telefoniche mobile, un abbattimento secco di quelli che sono i costi per l’accesso ad offerte paritetiche messe in campo dalla concorrenza. Questo, infatti, è quel che Iliad vuole fare ed il modo con cui intende imporsi nella mente degli utenti: un nome in grado di scompaginare il mercato, far leva sul taglio dei prezzi per rastrellare quanta più utenza possibile.

Iliad, cosa comprende l’offerta

L’offerta Iliad non è un compromesso al ribasso, ma una sforbiciata vera ai prezzi. Nel pacchetto unico di offerta pari a 5,99 euro mensili (e per “mensile” non si intendono 4 settimane), il gruppo promette infatti:

  • chiamate illimitate verso tutti i numeri in Italia;
  • SMS illimitati;
  • 30 GB di traffico su rete 4G+ (e 0,90 euro ogni 100MB aggiuntivi);
  • SMS e chiamate illimitate in quasi tutta Europa, con 2GB dedicati di traffico;
  • SMS e chiamate illimitate verso 60 nazioni in tutto il mondo.

A tutto ciò si aggiungono, compresi nel prezzo, segreteria telefonica, servizio “mi richiami”, scatto alla risposta, hotspot, controllo del credito residuo e disattivazione preventiva dei servizi a sovrapprezzo.

Il messaggio agli utenti è chiaro: Iliad vuole essere un modo nuovo di pensare al rapporto con gli operatori. Per questo promette trasparenza, costi bassi e piena libertà, tanto da non imporre alcun vincolo contrattuale e consentendo agli utenti di liberarsi del proprio abbonamento in qualsiasi momento lo desiderino.

Per il primo milione di abbonati saranno a disposizione SIM a prezzo bloccato per sempre: l’accesso all’offerta ha prezzo pari a 9,99 euro, costo una tantum per l’acquisizione della SIM stessa. La copertura è garantita da una rete in costante sviluppo che, laddove le antenne non siano ancora arrivate, opererà in sinergia con la rete 3/Wind. Già confermata anche la partnership con Apple, il che significa offerte di acquisto di iPhone con tanto di abbonamento compreso.

Tutti i dettagli sui prezzi Iliad sono disponibili sull’apposita brochure (scarica il pdf).

Effetto wow

L’effetto “wow” è garantito. Durante la presentazione, il CEO di Iliad Italia (il giovane Benedetto Levi) ha messo in continua evidenza le differenze tra Iliad e l’attuale oligopolio del mercato, lasciando intendere come il proprio gruppo abbia intenzioni differenti. Il prezzo è il chiavistello per farsi notare, ma è nelle caratteristiche dell’offerta (unica, trasparente, onnicomprensiva) che il brand intende differenziarsi.

Con ogni probabilità si tratterà di un approdo dirompente perché, con questi prezzi e questi termini di offerta, Iliad è inevitabilmente appetibile. La verifica ci sarà tra pochi mesi, quando la tenuta della rete e delle promesse saranno messe alla prova dalle esperienze dei primi abbonati. Ma il gruppo vorrà arrivare a quel punto forte della capacità di far fronte alle promesse diramate: “basta costi nascosti”, “basta mensilità extra”, “basta brutte sorprese in bolletta”.

Come sarà assorbito questo “effetto wow” sul mercato? Iliad saprà davvero scompaginare la situazione, costringendo al ribasso i concorrenti, oppure verranno a determinarsi equilibri tali da poter assorbire la novità senza eccessivi contraccolpi?

Quel che è certo è che Iliad rappresenta la novità che serviva, un elemento di completamento all’interno di un mercato dalle grandi esigenze e nel quale è strisciante ed evidente la sfiducia degli utenti nei confronti degli operatori: un rapporto complesso, fatto spesso di clausole e di vincoli, che Iliad potrebbe spazzare via se solo riuscirà a mantenersi differente conquistando una massa critica tale da costringere la concorrenza ad un allineamento nel medio periodo.

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close