EconomiaNotizie

La creatività ha il suo posto in Mulafest | economia

Artisti urbani, fotografi, musicisti, tatuatori e altri artisti hanno una data questo fine settimana a Madrid. Mulafest, il Festival delle tendenze e della cultura urbana di Madrid, organizzato da Ifema e Mula torna questo venerdì 22 e fino a domenica 24 giugno nella sua settima edizione nella capitale. L'evento, che si tiene presso il campo fieristico di Campo de las Naciones, cerca più che mai di promuovere la creatività e il talento alternativo, coinvolgendo i suoi partecipanti in molteplici attività, workshop e concorsi che consentono loro di mettere in luce le loro migliori qualità in diverse aree. che compongono il festival, sia in fotografia, illustrazione, moda o personalizzazione delle auto, tra gli altri. Così, il festival ruota intorno a diverse aree – Tatuaggio, Arte urbana, Illustrazione, Fotografia, Moda, Musica, Garage, Beat Box e Body Painting – che si intrecciano con l'arte e le ultime tendenze urbane come filo conduttore.

Nel caso di tatuatori, l'appuntamento più internazionale torna a Ifema con più di 100 studi provenienti da diversi luoghi in tutto il mondo. Italia, Francia, Messico, Colombia, Germania o Portogallo saranno alcuni dei paesi dai quali i professionisti dell'inchiostro viaggeranno per partecipare alla Tatuaggi di Madrid. Continuando con l'arte sulla pelle, ci sarà anche uno spazio dedicato alla body painting o body painting, che conterrà mostre giornaliere e laboratori gratuiti dove chiunque può partecipare e scoprire l'intero processo creativo e tecnico.

Inoltre, per migliorare il talento Saranno organizzati laboratori artistici, collage, stencil, illustrazioni e graffiti, organizzati da Tuenti, che sostiene l'arte più urbana. I workshop saranno gratuiti anche se richiedono la previa registrazione sul sito ufficiale dell'evento. Precisamente, dopo la buona accoglienza degli anni precedenti e la proliferazione del talento di nuovi illustratori, Mulafest lancia di nuovo il suo concorso di illustrazione della mano del DGT con un'importante novità: l'uso di un T-shirt come supporto per i loro disegni, in occasione della celebrazione del 76 ° anniversario della comparsa della prima camicia stampata stampata, che è stata la copertina della rivista Life.

Un'altra novità di questa VII edizione di Mulafest sarà la celebrazione del 1 ° Concorso Internazionale di fotografia urbana Blipoint, dove la città e la cultura urbana saranno i protagonisti. I diversi modi di vivere e di esprimersi artisticamente hanno un posto in questo concorso, che sarà aperto fino al 1 maggio. Inoltre, il concetto di arte in Mulafest non ha limiti e copre tutti i tipi di espressioni di interesse per la città. Ecco perché durante la celebrazione del festival le giovani promesse del design della moda del nostro paese saranno in grado di mostrare le loro opere più creative. Una vera sfida che metterà alla prova le loro capacità, dove concorreranno e mostreranno i risultati dei loro progetti.

Dati utili

Ubicazione : Fiera del Campo de las Naciones, a Madrid.

[19459022Accesso: C'è un parcheggio (a pagamento), ma si consiglia l'uso del trasporto pubblico, sia la metro Campo de las Naciones (linea 8) che le linee 104, 112 e 122 del EMT e 828 del Consorzio Regionale di trasporto.

Orario : venerdì 22 e sabato 23 è aperto dalle 12:00 alle 02:00. Domenica 24, l'orario sarà dalle 12:00 alle 00:00. I minori di 16 anni devono essere accompagnati da un adulto con un biglietto per accedere al sito e compilare il permesso di accesso che può essere trovato sul sito web. Inoltre, devono indossare un braccialetto che li identifichi come minori dall'organizzazione dell'evento.

Biglietti : I pass possono essere acquistati presso la biglietteria o online. Il biglietto di un giorno costa 15 euro su internet e 20 euro al botteghino. C'è anche un abbonamento per accedere al sito durante i tre giorni di Mulafest. Costa 40 euro in anticipo e 45 euro se acquistato al botteghino.

Infine, il mondo del motore di Mulafest non poteva mancare. Pertanto, l'arte e la personalizzazione apportate a questo settore sono state protagoniste del festival durante tutte le sue edizioni. Motociclette e auto totalmente personalizzate da professionisti e artigiani concepiti come un'autentica opera d'arte. In questa edizione, il talento e la formazione professionale giocheranno un ruolo molto importante nel Garage Mulafest. Il festival prende una svolta e presenta diverse aree all'interno dell'evento: un'area di design, un'altra di vernice personalizzata e un laboratorio di competizione e un altro di personalizzazione meccanica.

Ampia offerta musicale

Per quanto riguarda l'offerta musicale, il Festival delle tendenze urbane organizzato da MULA e IFEMA, inizia il 22 di venerdì sera di Radio3 e Jota Mayúscula, direttore e presentatore del suo programma El Rimadero che riunisce il meglio della musica urbana nazionale e internazionale, il Rap e l'Hip Hop più street.

A Mulafest Jota Mayúscula presenterà l'Hip Hop Day, che questo venerdì conterà con gli artisti Xcese, Kasta & Jimboman, Coca Cede e Lion Sitté , tra gli altri, dalle 22:00 alle 2:00. Inoltre, sabato 23 la proposta musicale verrà da Radio3 con l'evento Bandera Day, per mano di Ramiro McTersse (Ramiroquai), direttore del programma Bandera Negra . Cinque ore di musica con stili che affronteranno hardcore, punk rock e post-hardcore e gruppi come Revolta Permanent, Minor Empires e Le Mur attraverseranno il palco di La Isla per presentare i loro ultimi lavori.

Infine, Domenica la programmazione musicale sarà effettuata da Subterfuge, l'etichetta discografica indipendente di riferimento in Spagna, che ha un catalogo con migliaia di riferimenti. Quest'anno si aggiungono a una proposta esclusivamente femminile in questo giorno della ragazza, che comprenderà MOW (Gabriela Casero), Cintia Lund e Soledad Vélez.

L'impegno per le donne come soggetto attivo nell'arte

Look in Female is la proposta di Mulafest di dare visibilità alla donna, non solo come musa, ma anche come artista. Secondo gli organizzatori, questo spazio appare perché storicamente le donne sono state legate all'arte, ma sempre come modelli e muse di artisti, e non come soggetti attivi. Così, il festival delle tendenze urbane crea in questa settima edizione uno spazio in cui le donne saranno presenti attraverso diverse discipline sempre come creator o esecutore.

Lo spazio, situato nel padiglione 2, ospiterà durante i tre giorni delle mostre del festival , spettacoli, conferenze, tavole rotonde e conferenze di donne che si trovano nel mondo della cultura e dell'industria artistica. Ospiterà anche workshop e sessioni partecipative e vari spettacoli teatrali.

Tra le attività si evidenzia il discorso tenuto da Nerea Perez de las Heras in cui, in modo umoristico, in una sua visione particolare di "Femminismo per maldestro" in un monologo pieno di ironia. Si esibirà anche la cantante e compositrice Mercedes Ferrer, che ha iniziato la sua carriera musicale durante gli anni del movimento e ha contribuito a varie cause per rendere le donne visibili e difendersi in situazioni di violenza e disuguaglianza.

Inoltre, si terranno conferenze, workshop e tavole rotonde sull'arte urbana e la gestione culturale, tra le altre, oltre a spettacoli che denunciano il ruolo delle donne nella società di oggi. Gli organizzatori sottolineano che Miradas en Femenino è uno spazio libero, in cui la figura delle donne può "ottenere l'uguaglianza con la comprensione e la collaborazione di entrambi i sessi uniti".

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close