EconomiaNotizie

Elon Musk perde il controllo | tecnologia

Elon Musk dovrebbe prendere un anno sabbatico su Twitter. Il consiglio è di Gene Munster, uno degli analisti che crede più nella visione del fondatore di Tesla . Non è l'unico a mettere le mani in testa in Silicon Valley e Wall Street quando vede come l'immagine di uno degli uomini d'affari più importanti del momento crolla alla velocità con cui pubblica i suoi messaggi sui social network. La goccia che ha spezzato la pazienza degli investitori è stata quando ha definito "pedofilo" il sommozzatore britannico che guidò il lavoro di salvataggio dei bambini intrappolati nella grotta in Tailandia .

"La colpa è mia e solo mio ", ha detto Musk tre giorni dopo che è scoppiata la polemica. Ha cercato di scusarsi per l'accesa risposta che ha dato alle critiche che ha ricevuto per la sua iniziativa di portare fuori i 12 bambini usando un mini-sottomarino, che ha ideato la sua squadra. La lettera aperta da parte dell'analista di Loup Ventures, tuttavia, cercava di rispondere a un problema di comportamento da parte dell'esecutivo che iniziò a degenerare durante l'ultima presentazione dei risultati di Tesla .

The businessman cut in analisti secchi quando hanno messo in dubbio la sua fattibilità. La carica di base lo ha ampliato attaccando il lavoro informativo dei media per evidenziare i problemi negativi. "Il muschio non è quello che era", insiste Munster. L'analista non mette in dubbio che usi Twitter – ha 22,3 milioni di follower – come piattaforma per dare visibilità al suo progetto. Ecco perché le chiede di controllare il suo temperamento e concentrarsi sull'esecuzione della sua missione.

Elon Musk, 47 anni, appare da anni in cima alla lista dei grandi imprenditori con Mark Zuckerberg (Facebook), Jeff Bezos (Amazon), Reed Hastings (Netflix), Bob Iger (Disney) o Warren Buffett (Berkshire Hathaway). È un dirigente persistente, diretto e senza paura. Ma nonostante la sua età, le compagnie che controlla (Tesla, SpaceX e Boring) e la sua fortuna – valutata a 21.000 milioni di dollari – mostrano poca maturità e nessuna contesa.

L'analista Gene Munster non mette in dubbio che Musk usi Twitter -ha 22,3 milioni di follower-come piattaforma per dare visibilità al tuo progetto. Per questo gli chiede di controllare il suo temperamento e di concentrarsi sull'esecuzione della sua missione

L'esecutivo non è estraneo alla controversia . Rebecca Lindland, analista di Kelley Blue Book, una società di consulenza specializzata nel settore automobilistico, avverte che i suoi commenti possono influenzare gli affari di Tesla se spaventano coloro che sono interessati alle loro auto. Spiega che la fase aziendale emergente è già passata c'è più concorrenza e il suo successo dipende dalla sua capacità di portare innovazione in un mercato di massa. "Deve comportarsi come un CEO", insiste.

Tesla è un'azienda unica per molteplici ragioni. Uno di questi è precisamente che non fa pubblicità. L'immagine del marchio, quindi, dipende da quella del suo fondatore e ne ha bisogno per venderlo. Il momento in cui Musk guida questa escalation verbale coincide anche con una fase critica. Il produttore di auto elettriche deve dimostrare di essere in grado di sostenere la produzione dell'utilità modello 3 oltre 5.000 unità a settimana. È la soglia per essere praticabile.

Quel ritmo è stato raggiunto durante l'ultima settimana di giugno, dopo uno sforzo titanico. Elon Musk è il primo ad ammettere che intensificare la produzione del Modello 3 è un "inferno" . Passa così tanto tempo a dire che può saltare per cinque giorni di seguito senza cambiare i vestiti e dormire nello stabilimento di assemblaggio di Fremont (California) per dare l'esempio. Questa intensità sta anche facendo emergere reclami da parte dei dipendenti sulle condizioni di lavoro.

Tesla è un'azienda unica per molteplici motivi. Uno di questi è che non fa pubblicità. L'immagine del marchio, quindi, dipende dal suo fondatore e ha bisogno di vendere

Gene Munster era già molto critico quando Elon Musk ha pubblicato una foto su Twitter distesa sul pavimento con un cartello che annunciava la bancarotta di Tesla. Il problema, insiste, "è che il suo comportamento alimenta una percezione che mette in discussione la sua leadership". James Anderson, partner di Baille Gifford, quarto investitore in Tesla, gli chiede di evitare di mettersi nei guai. "Ci vuole un momento di silenzio e pace per lavorare sui problemi", dice, "sarebbe bello concentrarsi".

Tesla è anche unico nella sua struttura di comando. Gli investitori di Wall Street chiedono, infatti, chi controlla Elon Musk dal consiglio di amministrazione e se la società ha un codice di condotta che garantisce che agisca correttamente su Twitter. L'esecutivo ha solo il 22% del capitale della compagnia da lui fondata e gestita, ma ha una maggioranza di diritti di voto che gli permette di avere uno stretto controllo del business.

Ci sono investitori attivisti, come James McRitchie, che ha proposto in passato, cambiando la struttura che governa Tesla perché senza il sostegno di Elon Musk è praticamente impossibile far prosperare qualsiasi iniziativa. La compagnia risponde che questa regola della maggioranza è necessaria affinché il fondatore possa continuare a svolgere la sua missione e proteggersi da operazioni di acquisto ostili che danneggerebbero i suoi obiettivi e interessi a lungo termine.

Lo scorso giugno, durante l'ultima riunione generale degli azionisti, è stata anche presentata un'iniziativa per rimuovere Elon Musk come presidente per collocare una persona indipendente al suo posto. Il consiglio di amministrazione lo ha respinto bruscamente considerando che il doppio casco di presidente e amministratore delegato consente all'azienda di adattarsi rapidamente alle nuove sfide. "Il successo di Tesla fino ad oggi non sarebbe stato possibile con un altro leader", sostiene.

"Ci vuole un momento di silenzio e pace per lavorare sui problemi. Sarebbe bene concentrarsi "

Ma come sottolinea Rebecca Lindland, ad una società delle dimensioni e della rilevanza di Tesla, che produce centinaia di migliaia di auto all'anno, non è valutata solo per i suoi risultati trimestrali, anche per il comportamento del suo CEO. Ecco perché lo consigliano ad essere più disciplinato. Questa tensione si riflette nella valutazione di Tesla, che tradizionalmente molesta una forte volatilità. Si perde il 3% nell'intero anno e l'8% nel mese.

La società di investimento Needham ha appena abbassato il proprio rating notando che i ritardi di produzione stanno facendo sì che le cancellazioni delle riserve progrediscano più velocemente di ordini. "L'attesa è di un anno", afferma l'analista Rajvindra Gill, citando la fine degli incentivi fiscali e l'aumento della concorrenza per i modelli S e X. In questo scenario, dice, la sua struttura di capitale è "insostenibile" per la velocità con cui brucia i contanti.

Elon Musk ha già combattuto crisi simili in passato. Era anche sull'orlo della bancarotta. L'imprenditore seriale di origine sudafricana insiste che ha liquidità per espandere la produzione del Modello 3 e ammette che deve prendere le distanze dai social network. Ma Michael Bapis, di HighTower Advisors, gli ricorda che nel mondo del lavoro "essere super-innovativi non è abbastanza". Crede solo di nuovo, dice, quando dimostra di essere in grado di eseguire il suo piano.

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close