EconomiaNotizie

L'industria 4.0 si rafforza nella Fira | economia

Le macchine e i processi di produzione hanno subito così tanti cambiamenti negli ultimi due secoli che hanno già avuto quattro rivoluzioni. Dai meccanici guidati dal vapore o dall'elettricità, che hanno cambiato la società per sempre, alle macchine automatiche e alla robotica, le aziende si sono adattate a non rimanere indietro. Alle porte della cosiddetta rivoluzione 4.0 o rivoluzione digitale, tutti i settori industriali si incontreranno presso le strutture della Fira de Barcelona il prossimo ottobre per promuovere e sviluppare soluzioni nell'intelligenza artificiale e nei macchinari connessi.

The Industry La settimana, nella sua seconda edizione come piattaforma che integra tre sale specifiche, coprirà le prospettive sulle materie prime, produzione di massa o personalizzata, automazione dei processi, connettività intelligente, sicurezza informatica o transazioni commerciali tra il 16 e il 18 ottobre. tra le macchine. Fira si aspetta di ospitare oltre 21.000 visitatori, che possono scoprire le novità di 450 aziende espositrici e ascoltare le opinioni di circa 600 esperti in conferenze e tavole rotonde.

La prima edizione di Industry Week, l'anno scorso, è stata valutata dagli organizzatori come "un successo". L'obiettivo è stato raggiunto: riunire molti dei congressi settoriali organizzati dalla Fira de Barcelona per cercare dibattiti e soluzioni comuni. Il protagonista in quell'occasione è stato il settore chimico, con la mostra di Expoquimia che si tiene ogni tre anni, che ha coinciso con uno spettacolo sulla stampa 3D e l'evento specializzato nella cosiddetta Internet of Things (IoT, in breve). Inglese), gli elementi quotidiani collegati tra loro. "L'idea di una settimana interamente dedicata all'industria è nata dall'esigenza di mettere le soluzioni digitali al servizio di tutte le aziende, indipendentemente dal settore", afferma Salvador Tasqué, direttore del settore di proprietà della Fira de Barcelona. [19659004] Un settore di grande peso

Chimica, uno dei re dei settori industriali in Spagna per il suo grande peso (rappresenta il 12,6% del PIL industriale), sarà presente anche nell'edizione di quest'anno di Industry Week, anche se non sarà il protagonista. Quest'anno il ruolo principale sarà l'industria della salute, con il salone specializzato Healthio. Questo si svolgerà nel recinto di Fira a Montjuïc, dove ci sarà un campione dell'ecosistema innovativo che esiste in Spagna, e specialmente a Barcellona, ​​nel mondo della salute. Solo in Catalogna, secondo un rapporto di CataloniaBio & HealthTech e la società di consulenza EY, le società di biotecnologia hanno investito 102 milioni di euro di investimenti, il 12% in più rispetto all'anno precedente.

Nella sala della salute, i visitatori potranno scegliere tra 24 itinerari raggruppati in tre assi tematici: salute e benessere, medicina personalizzata e malattie croniche e invecchiamento. Healthio avrà 95 espositori come l'Ospedale Clínic, i tedeschi Trias i Pujol, l'Ospedale Vall d'Hebron, il Sanitari Integral Consortium o l'Istituto Guttmann. Tra le aziende espositrici spiccano Roche, Sanitas Hospitals e Intersystems. Tra tutte le attività, la Healthio prevede di ricevere 3.500 visitatori e riunirà 240 relatori.

La sala della salute coinciderà, così come la sala della chimica dell'ultima edizione, con l'evento IN (3D) USTRY From Needs to Solutions , dedicato alla stampa 3D, e al IoT Solutions World Congress, un evento specializzato nell'Internet of Things organizzato dalla Fira de Barcelona insieme a Industrial Internet Consortium, l'associazione globale delle società tecnologiche IoT. Questa associazione, che ha un ruolo simile a quello del datore di lavoro mobile GSMA, che organizza il Mobile World Congress, rappresenta tutte le industrie che sviluppano o necessitano di soluzioni su elementi connessi a Internet. Questi includono il settore automobilistico, l'aeronautica, il commercio, la distribuzione o l'infrastruttura.

The Internet of Things

Il congresso mondiale IoT Solutions, che si terrà presso il recinto di Fira en Gran Via, a L'Hospitalet de Llobregat, mira a confermare l'ascesa dell'Internet of Things in diversi settori, e pone le principali sfide. Per un po 'di tempo, ho teorizzato auto o frigoriferi collegati, che ad esempio avvertiranno che il cartone del latte è stato terminato o che compreranno direttamente ciò che è necessario on-line al supermercato.

Ma questa connettività pone sfide, e il il congresso vuole influenzare queste sfide, in particolare la sicurezza informatica. "Come conseguenza della trasformazione digitale, è sempre più importante essere pionieri della sicurezza informatica. In Industry Week, con il Festival Sónar, dedicheremo un'intera giornata a questo tema, con attività come mettere gli hacker su una serie di sfide artificiali ", spiega Tasqué. La nomina dell'IoT influenzerà anche l'importanza di questa tecnologia dell'intelligenza artificiale e della blockchain, la tecnologia che codifica le transazioni economiche e che è destinata a essere un fattore determinante per gli elementi connessi. Tra i 300 espositori presenti in questa fiera specializzata spiccano ABB, Deloitte, Huawei, Google Cloud o Intel.

Queste sale saranno accompagnate da una serie di conferenze, organizzate in collaborazione con il Consorzio Free Zone, con il motto Inspiring il futuro industriale, affronterà l'impatto dell'industria 4.0 in vari settori. Il grande impatto su scala industriale è nella produzione avanzata nella stampa 3D, che nella Free Zone ha un esempio con l'incubatore recentemente inaugurato. L'evento USTRY IN (3D) prevede di ricevere 3.500 visitatori ed è la parte più professionale della settimana del settore, con soluzioni innovative in metalli avanzati, plastica e robotica.

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close