EconomiaNotizie

Inditex scende del 7% in Borsa a causa di un rapporto negativo di Morgan Stanley | economia

Inditex sta subendo una forte battuta d'arresto sul mercato azionario questo mercoledì dopo che Morgan Stanley ha deciso di tagliare il prezzo obiettivo delle sue azioni da 26 a 21 euro, il 19%. Le azioni della capogruppo di Zara, Massimo Dutti o Stradivari sono lasciate a circa il 7% sul mercato poco prima della chiusura della borsa e quotano a 26,33 euro, ancora cinque euro al di sopra della nuova valutazione di Morgan Stanley.

Questo collasso delle azioni della compagnia galiziana si è verificato dopo che Morgan Stanley ha pubblicato un rapporto sul tessuto in cui, per la prima volta, ha rivisto la sua raccomandazione al "sottopeso" e in cui afferma che " non si sente più a suo agio ignorando le crescenti pressioni dell'azienda. "

La banca d'investimento ritiene inoltre che Inditex sia ancora uno dei leader mondiali nella distribuzione tessile, sebbene la sua proposta di investimento sia stata indebolito alcuni anni, anche se non è ancora adeguatamente riflesso nel consenso o nei suoi multipli.

Morgan Stanley prevede nel suo rapporto che il beneficio di Inditex, che pubblicherà i suoi risultati il ​​12 settembre Settembre, crescerà "solo" ad un tasso annuo del 4% nei prossimi cinque anni, stimando tuttavia che le previsioni continueranno a diminuire gradualmente e non escluderà un downgrade di rating "inevitabile" a lungo termine.

La verità è che Inditex ha continuato ad aggiungere record di vendite e utili negli ultimi trimestri, ma la sua crescita ha rallentato. Nel primo trimestre di quest'anno, ha registrato vendite per 5.654 milioni di euro, solo 1,52% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente il tasso più basso in due decenni . Inoltre, è andato a ridurre il numero di negozi nei suoi mercati principali anche se sottolinea che si tratta di "ottimizzare" le superfici di vendita: chiude i piccoli negozi, ne apre altri più grandi (flagships), con cui aumenta l'area di vendita.

Sebbene sia il più grande imprenditore al mondo con la fatturazione, Inditex affronta, come gli altri, un ambiente molto mutevole. Un clima imprevedibile, con lunghi autunni caldi o inverni prolungati, che a volte ha causato una mancanza di sincronizzazione con la domanda dei clienti in determinati periodi dell'anno, ha gravato sui conti di molte aziende. Devono anche affrontare il fenomeno del commercio elettronico, che riduce i margini, dovendo aggiungere il costo della logistica. Le innovazioni tecnologiche incorporate nei negozi e le riforme richieste da un consumatore sempre più riluttante a fare shopping hanno un impatto anche sui risultati.

Non è la prima volta quest'anno che Inditex subisce una grave battuta d'arresto sul mercato azionario . Il 23 febbraio visse un'altra giornata sfortunata, che fu attribuita alla pubblicazione di un altro rapporto, questa volta da JP Morgan, che prevedeva un "rallentamento" dell'attività di Inditex a causa della meteorologia e dell'effetto valutario, abbassando così il prezzo indicativo dell'azione. Nei giorni successivi, all'inizio di marzo, la quota Inditex ha toccato terra a 23,6 euro. Da allora, aveva risalito a oltre 30 euro nel mese di luglio. Da allora, la citazione ha seguito una traiettoria discendente che è accentuata questo mercoledì con il rapporto Morgan Stanley.

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close