Notizie

I turisti intensificano le loro critiche per la situazione delle strade di Tenerife

Lo stato delle strade e del traffico è già il quinto motivo per cui la maggior parte dei turisti si lamenta quando vengono sull'isola, come è stato riconosciuto da un rapporto preparato da Turismo di Tenerife per l'anno 2017 , periodo in cui ammette che il 44,7% dei visitatori ha manifestato un aspetto negativo durante le vacanze. Sebbene la principale protesta riguardi l'alloggio, seguito dai servizi aeroportuali, l'ambiente urbano e il clima, che hanno a che fare con la situazione delle strade, la congestione e la segnalazione della carreggiata sono aumentati in quell'esercizio.

Nel documento, l'entità dipendente del Cabildo fa notare che gli stabilimenti dove stanno dormendo sono l'elemento che "riceve il maggior numero" di critiche, ma allo stesso tempo è quello che "più miglioramento" ha avuto nel periodo passato . Sottolinea che i "commenti" sono stati anche ridotti "significativamente" dalla vendita in strada, "che va dall'occupare la seconda posizione" al sesto posto, dietro aspetti come "gli aeroporti, l'ambiente urbano e le strade e il traffico, aumentando" i reclami riguardavano "con questi argomenti", oltre a quelli relativi alla percezione del sovraffollamento e all'assenza di identità della destinazione ".

Il rapporto aggiunge che vi è anche un aumento delle valutazioni negative legate alle attività turistiche, in particolare con la funivia e i prezzi dell'offerta attiva, così come la qualità delle spiagge e dei loro servizi e l'infrastruttura urbana, che si trovano nel nono e decimo posto, rispettivamente.

L'analisi condotta da Turismo de Tenerife sul profilo del visitatore del 2017 è stata pubblicata precisamente quattro giorni prima che le code sulle autostrade dell'isola tornassero con la forza dopo l'estate. Da lunedì scorso, gli ingorghi sono tornati principalmente alla strada TF-5 che coincideva con la fine del periodo festivo e l'inizio delle lezioni all'Università di La Laguna . Quel giorno, le ritenzioni si trovavano principalmente tra Guamasa e Padre Anchieta (a La Laguna) e la città di Santa Cruz arrivò a registrarsi tra le 07:00 e le 10:00 per un totale di 27.279 veicoli negli ingressi alla capitale chicharrera .

Non è una novità che Tenerife sia il secondo territorio del paese con il maggior numero di auto per chilometro di strada, 76.000 automobili per 1.004.000 abitanti secondo gli ultimi dati offerti dalla Guardia Civil e le pubbliche amministrazioni lavorano in questi momenti nel tentativo di risolvere questo problema che esiste da anni. Il Cabildo è uno di quelli che ha innalzato una batteria di misure con l'obiettivo di decongestionare le autostrade, come difendere il cambio di orario dell'Università di La Laguna creando una corsia di autobus-VAO (High Vehicle) Occupazione) nella TF-5 e applicare una tassa maggiore al rent a car di gasolio con l'obiettivo di ridurre la circolazione dei veicoli privati ​​sulle strade dell'isola. , tuttavia, dipendono da altre istituzioni.

Autonoleggio

Nel caso di rent a car il settore stesso ha respinto la proposta a titolo definitivo ed è comunque il Parlamento delle Canarie che dovrebbe discutere e decidere sulla sua possibile implementazione. The Island Corporation persegue questa misura per liberare le strade delle auto, che circolano quotidianamente, secondo il rapporto preparato da Turismo de Tenerife, non più di 18.000 auto in noleggio.

La stima fatta dall'entità dipendente dall'Istituzione è che le strade si spostano tra circa 16.000 e 18.000 veicoli al giorno di questo tipo. Degli oltre cinque milioni di visitatori ricevuti dall'isola nel 2017, il 37% (poco più di un terzo) ha utilizzato questo servizio, che contribuisce anche al 5,5% delle entrate turistiche della destinazione. Questa percentuale, come dettagliato nel documento, si traduce in 118,2 milioni di euro, anche se è incluso anche il costo dell'affitto fatto alla fonte, la somma di questo reddito ammonta a più di 400 milioni di euro all'anno.

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close