EconomiaNotizie

Tubi futuristici per percorrere 500 chilometri in mezz'ora | innovazione

Per Parigi, prendi la linea rossa. Per Tokyo, quella blu. Stai andando a San Francisco? Usa il verde Ecco come appare il futuro, secondo David Pistoni, fondatore di Zeleros: "Un hyperloop collega il mondo come una linea della metropolitana, ma ad alta velocità."

"A cosa?" , chiederà a chiunque sia stato ignaro della febbre che è in competizione con le aziende di tutto il mondo. Bene, male e presto, è un metro volante. O, un po 'meglio, un tubo di grandi dimensioni nel cui interno, levitano – vuote e alla massima velocità – capsule per il trasporto di carichi e passeggeri non tra città o paesi, ma tra continenti. Un altro vantaggio di questi tubi è che ci sposterebbero in tutto il mondo con zero emissioni e, grazie alle condizioni di vuoto all'interno del tubo, avrebbero un attrito trascurabile, quindi oltre ad andare più veloci, richiederebbero meno energia per raggiungerlo.

L'obiettivo è raggiungere 1.000 chilometri all'ora. Questo è l'obiettivo per aziende diverse come Pistoni, l'iper polacco polacco, l'olandese Hardt, il transpode canadese o l'americano Hyperloop Transportation Technologies.

L'iperloop di Zeleros ha coinciso nel vertice meridionale con un altro dei pesi massimi dell'anello, Virgin Hyperloop One. La compagnia nata con lo slancio di Elon Musk e benedetta dai milioni di Richard Branson ha messo sul palcoscenico la sua testa di marketing e comunicazione. "Siamo l'unica azienda al mondo che ha creato un sistema di hyperloop su larga scala", ha detto Ryan Kelly.

Il portent in questione è a un'ora da Las Vegas, è lungo 500 metri e raggiunse alla fine del 2017 una velocità di 387 km / h. "Siamo fiduciosi che questo numero può espandersi se estendiamo il tubo", afferma Kelly. Il ragionamento che sta alla base di questa affermazione è che attualmente la capsula accelera di 300 metri e frena di 200. Cosa farebbe se facesse un giro attorno al pianeta!

  • La mano che oscilla l'iperloop

Almeno quattro di le compagnie che abbiamo chiamato sono state collegate in un modo o nell'altro al venerabile Musk. La Vergine venne prima di Branson e pose le basi del concetto con un articolo a riguardo. Zeleros, Hyper Poland e Hardt hanno attraversato alcune delle edizioni del SpaceX Hyperloop Pod Competition che ha già lanciato la sua quarta chiamata e che si terrà nuovamente nell'estate del 2019.

Zeleros ha vinto il premio per la migliore proposta quattro anni fa. Ora ha convalidato e brevettato le sue tecnologie e cerca di completare la sua serie di finanziamenti per rendere il suo progetto una realtà. "Il nostro prossimo grande passo è costruire una pista di prova di due chilometri per testare la nostra tecnologia in un veicolo a 500 km / h", dice Pistoni.

  • Nel frattempo, a Malaga …

Virgin Hyperloop Uno potrebbe avere il suo primo grande centro di test in Andalusia, se tutto fiorisce come previsto nell'accordo firmato con Adif durante l'ultimo mese di agosto. "Per tutto il 2019 speriamo di lavorare con Adif e le agenzie governative per avviare questo centro, e nel 2020 inizieremo le assunzioni, quindi speriamo di vederti!", Advances Kelly.

Oltre questo complesso, l'azienda prevede di stabilire linee negli Emirati Arabi Uniti, negli Stati Uniti, in Arabia Saudita e in India, e combina i suoi negoziati con studi di fattibilità.

Per quando? Secondo Kelly, l'intenzione è di essere anni, e non decenni. Se tutto va bene, il primo percorso potrebbe collegare Bombay e Pune, un viaggio che richiede circa tre ore di treno e che percorre ogni giorno 110.000 auto. "Saremmo scesi a 25 minuti ed elimineremo 150.000 tonnellate di inquinamento in un anno", promette Kelly.

Secondo Kelly, le condizioni in una capsula hyperloop che si sposta a 1.000 km / h non sono così diverse da quelli che si verificano in un treno ad alta velocità. Tanto che nel progetto iniziale della capsula è stata sollevata la possibilità di rimuovere le cinghie e consentire ai passeggeri di camminare all'interno, come farebbero in un vagone della metropolitana.

Abbiamo creato capsule che possono iniziare a distanza di secondi

Inoltre, l'iperloop che sarà autonomo, porterebbe un nuovo concetto per il trasporto a lunga distanza: Ogni volta , come vuoi "Non ci sono driver o programmi, ti presenti quando vuoi e te ne vai, possiamo farlo perché abbiamo creato capsule più piccole che possono essere divise in secondi", afferma Kelly. Per lo stesso motivo, le capsule non sarebbero soggette a fermi fissi. Se c'è un tubo da Madrid a Parigi e Londra e due persone arrivano contemporaneamente alla prima per andare alla seconda e la terza all'altra, possono farlo in diverse capsule. "Questo è un enorme risparmio di tempo."

Fumo? Lo sapremo presto. "Tutti possono andare qui e ballare tap, dicendo che cambierà il mondo, le azioni valgono di più", dice Kelly. "La tecnologia è lì e abbiamo le persone giuste."

Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Related Articles

Lascia un commento

Close