Non categorizzato

Real, Lopetegui come Hiddink: quante coincidenze tra allenatori a Madrid

L’allenatore in questione è Guus Hiddink, tecnico del Real nella stagione 1998/99 dopo aver guidato l’Olanda al 4° posto nel Mondiale in Francia. Prima coincidenza tra i due: entrambi hanno guadagnato la panchina dei Blancos a margine della Coppa del Mondo, maturata dall’olandese classe 1946 a differenza del collega basco esonerato dalla Roja in virtù dell’intesa raggiunta con i campioni d’Europa. Certo è che entrambi coprivano il ruolo di Ct delle Nazionali dei rispettivi Paesi e, curiosamente, entrambi i Mondiali furono conquistati dalla Francia con Deschamps come denominatore comune. Vantaggio o meno, fate voi, Lopetegui e Hiddink si sono entrambi affacciati ad un Real Madrid reduce dal trionfo in Champions League rispettivamente con Heynckes e Zidane. Non finisce qui: entrambi gli allenatori in questione hanno perso tre delle prime dieci gare ufficiali con la nuova squadra “battezzando” la propria gestione con uno stop in Supercoppa Europea (Chelsea per Hiddink, Atletico Madrid per Lopetegui). Analizzando inoltre le sconfitte stagionali, i due tecnici in esame sono caduti contro un’avversaria sevillana (Betis per l’olandese e Siviglia per Julen) amplificando le inquietanti coincidenze con un terzo scivolone in comune: ko per due allo stadio Luzhniki in Champions League dinanzi ad una sfidante moscovita, lo Spartak vent’anni fa e il CSKA lo scorso 2 ottobre. La domanda sorge spontanea: quale fu il percorso di Hiddink a Madrid? Vincitore della Coppa Intercontinentale a dicembre, Guus venne esonerato il 23 febbraio seguente dopo quattro stop di fila per voce del presidente Lorenzo Sanz: “È più economico licenziare un allenatore che metà squadra”. Insomma, Lopetegui è già avvisato.



Source link

Show More
Quiere un sitio web como eso? Escribe nós

Lascia un commento

Close